Warning: Undefined variable $post in /home/uw7t3ven/public_html/wp-content/plugins/oxygen/component-framework/components/classes/code-block.class.php(133) : eval()'d code on line 3

Warning: Attempt to read property "ID" on null in /home/uw7t3ven/public_html/wp-content/plugins/oxygen/component-framework/components/classes/code-block.class.php(133) : eval()'d code on line 3
Scienze e tecnologieSTEMgenerazioni

Ritorno al passato con vista sul futuro

Il progetto di ENEL “Back to School” per spingere i giovani e soprattutto le giovani a intraprendere una formazione tecnico-scientifica
A cura di Redazione
03 Ott 2023

Qual è il modo migliore per convincere qualcuno che un’impresa non è impossibile? Portargli l’esempio di qualcuno che ce l’ha fatta. Far sentire la voce di chi quel percorso l’ha già intrapreso con successo. Lo sa bene Enel che ha deciso di coinvolgere le colleghe con una laurea STEM (acronimo di Science, Technology, Engineering, Mathematics) in qualità di role model. Le professioniste sono tornate fra i banchi di scuola per raccontare la loro esperienza e incoraggiare le nuove generazioni a scegliere percorsi di studio in ambito tecnico-scientifico. Nel corso degli incontri hanno condiviso l’esperienza maturata e le opportunità di cui hanno beneficiato, smontando i luoghi comuni che ostacolano la scelta di questo percorso di studi per le ragazze. L’iniziativa “Back to School” è stata lanciata nel 2022 in 13 Paesi del Gruppo (Spagna, Italia, Grecia, Sudafrica, India, Colombia, Cile, Perù, Brasile, Argentina, Romania, USA e Canada) e coinvolge oltre 3.800 studenti, di cui quasi l’80% donne.

In Italia sono 832 gli studenti e le studentesse che hanno preso parte agli incontri nel corso dell’anno scolastico 2022-23; di questi 728 erano studentesse (vale a dire l’87% dei partecipanti). Semplicità e apprendimento esperienziale sono i tratti distintivi che hanno reso questa iniziativa una storia di successo avente come protagoniste 44 professioniste STEM tornate nelle scuole – in alcuni casi proprio in quelle in cui si sono diplomate – per raccontare la propria esperienza. “Back to School” offre ai giovani partecipanti alcune interessanti e innovative opportunità didattiche per avvicinarsi al mondo del lavoro, allargare il proprio network e migliorare le opportunità di carriera. Tredici studentesse del quinto anno delle superiori hanno inoltre partecipato al programma “Back to School Challenge” inviando la propria proposta progettuale seguendo tre tracce: “Costruire il futuro”, “Combattere gli sprechi”, “Aiutare chi è in difficoltà”. A conclusione del percorso la Commissione del programma ha decretato i nomi delle cinque studentesse vincitrici che hanno ricevuto in premio da parte di Enel l’assegnazione di un contributo economico a copertura delle tasse universitarie per l’iscrizione a una facoltà STEM. I lavori sono stati valutati sulla base dei criteri di chiarezza, esaustività ed efficacia negli obiettivi e nelle motivazioni, oltre che innovazione, originalità e fattibilità delle idee da realizzare.

È dunque un impegno concreto quello di Enel intrapreso nella certezza che per guidare la transizione energetica e assicurare una crescita economica-sociale sostenibile e inclusiva servano persone con competenze specifiche, capaci di adottare un approccio multidisciplinare che metta in relazione il sapere col saper fare, il progettare e il realizzare, i problemi teorici con le soluzioni pratiche. “Back to School” ha l’obiettivo di diminuire un divario enorme che influisce negativamente non solo sul futuro lavorativo di tante giovani ragazze, ma anche sulla nostra società. Senza una reale inclusione, anche il mondo delle
imprese e della ricerca rischiano di uscirne impoveriti e meno innovativi. Per costruire una società al passo con i tempi è necessario coinvolgere tutti e tutte, superando qualsiasi barriera di genere.

Leggi questo numero
Registrazione Tribunale di Bergamo n° 04 del 09 Aprile 2018, sede legale via XXIV maggio 8, 24128 BG, P.IVA 03930140169. Impaginazione e stampa a cura di Sestante Editore Srl. Copyright: tutto il materiale sottoscritto dalla redazione e dai nostri collaboratori è disponibile sotto la licenza Creative Commons Attribuzione/Non commerciale/Condividi allo stesso modo 3.0/. Può essere riprodotto a patto di citare DIVERCITY magazine, di condividerlo con la stessa licenza e di non usarlo per fini commerciali.
magnifiercrosschevron-down