Warning: Undefined variable $post in /home/uw7t3ven/public_html/wp-content/plugins/oxygen/component-framework/components/classes/code-block.class.php(133) : eval()'d code on line 3

Warning: Attempt to read property "ID" on null in /home/uw7t3ven/public_html/wp-content/plugins/oxygen/component-framework/components/classes/code-block.class.php(133) : eval()'d code on line 3
Scienze e tecnologietecnologieeducazione

LA TECNOLOGIA È UNA NUOVA ALLEATA PER L’INCLUSIONE

I progetti di Crédit Agricole Italia
A cura di Marta Bello
23 Ott 2023

Nel mondo attuale, in cui gli sviluppi tecnologici sono presenti in ogni ambito della nostra vita, le aziende giocano un ruolo importante nell’utilizzo della scienza e delle nuove tecnologie non solo come motori di progresso, ma anche come potenti strumenti di inclusione, aggregazione sociale e promozione dell’empowerment femminile.

Questi due aspetti possono avere, quindi, un impatto significativo nello sviluppo di nuove opportunità per la creazione di un contesto più equo e inclusivo.

Crédit Agricole Italia promuove tante iniziative per favorire l’inclusione sfruttando queste possibilità.

Nel 2023 ha dato ufficialmente avvio agli Employee Resource Groups: attraverso questi gruppi le persone trovano spazi di condivisione, si creano connessioni tra i membri del team incoraggiando la diversità di idee e prospettive, promuovendo, così, l’innovazione.

In quest’ottica, è nato l’ERG dei “Data scientists” - ed altri si stanno formando -: si tratta di un prototipo creato prima dell’avvio ufficiale di questa progettualità, grazie anche alla sponsorship interna del Management.

I referenti della community sono intervenuti nel webinar dedicato «ERG: l’empowerment inclusivo delle persone»: “La community vuole essere uno spazio virtuale all’interno della Banca, in cui i membri partecipano su base volontaria e possono condividere la propria passione e valorizzare le proprie competenze in data science, intelligenza artificiale, modellizzazione finanziaria, statistica, data governance, programmazione. L’ambizione è di creare un network di persone che si scambiano consigli, rendono visibili le proprie competenze, imparano cose nuove, si uniscono a team trasversali per confrontarsi e per lavorare su temi innovativi e di interesse sia per loro che per la Banca”.

Queste iniziative favoriscono l’integrazione e l’innovazione, inoltre possono contribuire ad accelerare il progresso tecnologico (come nel caso dell’ERG dei Data Scientists) e l’evoluzione delle iniziative aziendali.

Le nuove tecnologie creano connessioni e opportunità innovative e questo è un punto fondamentale per Crédit Agricole Italia. Il Gruppo si sta impegnando per dirigere queste nuove risorse verso l’obiettivo dell’inclusione investendo in iniziative utili all’indipendenza economica e digitale, due temi profondamente connessi.

Nel più ampio progetto STEM ed IT, ed in coerenza con la nascita dell’ERG “Data Scientists”, è stata avviata una progettualità per l’individuazione, la valorizzazione e lo sviluppo delle competenze di questa figura, che rappresenta una risorsa fondamentale nell’evoluzione tecnologica ed innovativa.

Inoltre, sappiamo che la parità di genere si muove anche attraverso l’autonomia economica e non sempre alle ragazze e alle donne viene insegnato come gestire al meglio le proprie finanze: l’empowerment femminile, dunque, trova un’alleata nella tecnologia grazie a iniziative di sensibilizzazione ed educazione finanziaria. Attraverso programmi di formazione mirati, le donne acquisiscono competenze digitali essenziali per navigare nel contesto socio-economico attuale. Queste iniziative non solo migliorano l’alfabetizzazione digitale, ma forniscono alle donne gli strumenti per gestire le proprie risorse in modo efficace. Nel webinar “Competenze di Libertà - L’indipendenza attraverso l’educazione finanziaria e digitale», organizzato in occasione della festa della donna, in cui sono intervenute due esperte della tematica (Darya Majidi, CEO Daxo Group e Donne 4.0, imprenditrice e autrice, e Claudia Manzi, Professoressa dell’Università Cattolica del Sacro Cuore) si è potuto approfondire il tema dell’educazione finanziaria come diritto fondamentale e fattore chiave per il benessere finanziario delle donne in Italia.

Un altro esempio di come la tecnologia possa contribuire all’inclusione sociale è il progetto “Connessioni Digitali”, nato dalla partnership delle società di Crédit Agricole in Italia e Save the Children con l’obiettivo di contrastare la povertà educativa digitale. Si tratta di un’iniziativa che mira a fornire accesso all’istruzione attraverso strumenti informatici e connettività Internet alle comunità svantaggiate, in particolare alle persone più giovani. Attraverso la tecnologia si aprono nuove opportunità di apprendimento e si riduce il divario educativo, soprattutto in aree remote o in situazioni di emergenza. Questo progetto è un esempio di come la tecnologia possa diventare un vero e proprio strumento abilitante, quando impiegata per abbattere le barriere educative e promuovere l’accesso all’istruzione per studenti e studentesse a cui altrimenti ne sarebbe negata l’opportunità.

Sempre nell’ambito dell’inclusione sociale e formativa, Crédit Agricole Italia ha dato il via ad un importante progetto biennale: il “Progetto Scuole”, in partnership con Elis, che coinvolge oltre 3.000 studenti e studentesse di istituti superiori, licei e scuole medie, con incontri dedicati alla promozione degli sviluppi innovativi di inclusione e sostenibilità. Attraverso questo progetto, oltre a conoscere la realtà e i valori di Crédit Agricole Italia, studenti e studentesse hanno la possibilità di essere supportati nell’orientamento formativo e professionale grazie a una formazione specifica anche sulle tematiche in ambito digitale e di cyber security. Grazie a questa opportunità i ragazzi e le ragazze sviluppano consapevolezza e arricchiscono le competenze digitali utili per il loro futuro professionale.

In sintesi, la tecnologia si sta rivelando una forza innovativa e generativa in ambito inclusione. In un contesto in costante evoluzione, queste iniziative dimostrano che lo sviluppo scientifico e tecnologico può essere uno strumento per unire, ispirare e trasformare, guidandoci verso un futuro più equo e inclusivo.

Leggi questo numero
Registrazione Tribunale di Bergamo n° 04 del 09 Aprile 2018, sede legale via XXIV maggio 8, 24128 BG, P.IVA 03930140169. Impaginazione e stampa a cura di Sestante Editore Srl. Copyright: tutto il materiale sottoscritto dalla redazione e dai nostri collaboratori è disponibile sotto la licenza Creative Commons Attribuzione/Non commerciale/Condividi allo stesso modo 3.0/. Può essere riprodotto a patto di citare DIVERCITY magazine, di condividerlo con la stessa licenza e di non usarlo per fini commerciali.
magnifiercrosschevron-down