Warning: Undefined variable $post in /home/uw7t3ven/public_html/wp-content/plugins/oxygen/component-framework/components/classes/code-block.class.php(133) : eval()'d code on line 3

Warning: Attempt to read property "ID" on null in /home/uw7t3ven/public_html/wp-content/plugins/oxygen/component-framework/components/classes/code-block.class.php(133) : eval()'d code on line 3
Futurigenerazioni

Alpha

A cura di Isabella Pierantoni
03 Ago 2023

IL FUTURO SECONDO LA GENERAZIONE DEI PICCOL*

Nel corso del tempo, ogni nuova generazione ha portato con sé nuove prospettive, valori, idee e filosofie di vita che si sono trasformate in cambiamenti sociali. Del resto, i cambiamenti hanno bisogno di circa 20 o 30 anni per consolidarsi e questo è esattamente l’intervallo di tempo che vede l’arrivo di due nuove generazioni.

Delle 7 generazioni viventi la più giovane è la Alpha Gen (2011-2025) i cui membri hanno fino a 12 anni di età, a loro nel 2025 si aggiungeranno i nati della generazione successiva, la Beta Generation.

Sebbene sia difficile immaginare come saranno i bambini di oggi da adulti, possiamo formulare alcune ipotesi, basate sul contesto attuale e sulle tendenze emergenti in modo da esplorarne le implicazioni per il loro futuro.

PROIEZIONI DEMOGRAFICHE E CONTESTO ATTUALE DI CRESCITA DEI BAMBINI ALPHA

Proiezioni demografiche: l’Alpha Gen è la prima generazione con la più alta possibilità di vivere fino a 100 anni e oltre, saranno gli anziani dei primi anni del XXII sec.. Nel 2030 i più grandi di loro compiranno 18 anni ed entreranno nel mondo del lavoro. Inoltre, saranno la generazione più numerosa sul pianeta dopo i millennial, ma non in Europa e, soprattutto, non in Italia.

Contesto: la generazione Alpha è rappresentata da bambini che stanno crescendo in un mondo caratterizzato da digitalizzazione, intelligenza artificiale, IoT e domotica. Tuttavia, sono anche i primi bambini dei tempi moderni a vivere una pandemia globale, una crisi economica mondiale, una guerra in occidente dopo 70 anni di pace, e a sentir parlare continuamente di problemi come la migrazione e l’emergenza climatica.

Durante la pandemia, sono stati costretti a rimanere a casa con la famiglia, imparando a proteggere la propria e altrui salute e adattandosi a nuove modalità di socializzazione online. Hanno imparato a socializzare attraverso piattaforme online e ad utilizzare dispositivi e app che i loro genitori potrebbero non conoscere o comprendere. Hanno famigliarità con il tema dell’energia nucleare come alternativa alla scarsità delle risorse e sono consapevoli delle conseguenze ambientali del riscaldamento globale. Tecnologia, robot, botchat sono strumenti di utilizzo quotidiano e rappresentano una parte integrante della loro vita.

Questi bambini vivono queste esperienze durante l’infanzia e la preadolescenza, esattamente quando si comincia ad immaginare il proprio futuro e come sarà il mondo.

SCENARI FUTURI POSSIBILI PER GLI ADULTI DELLA GEN ALPHA

Questo contesto di crescita unico, estremamente complesso e in rapida evoluzione è la loro palestra per sviluppare nuove filosofie di vita, valori e competenze per i futuri in arrivo, ai quali loro stessi contribuiscono. Ecco alcune ipotesi – opportunità e rischi - sul modo in cui questi bambini potrebbero diventare da adulti e affrontare il mondo che li circonda.

  1. Il valore della famiglia: avendo trascorso molto tempo con le loro famiglie da piccoli, gli adulti della Gen Alpha potrebbero apprezzare particolarmente l’importanza dei legami familiari e renderli un punto di riferimento stabile nelle loro vite.
  2. La scuola e l’apprendimento nel metaverso: i bambini della Gen Alpha hanno sperimentato l’apprendimento online e l’uso di tecnologie digitali sin dall’infanzia. Potrebbe essere plausibile che, da adulti, vedano la scuola e l’apprendimento per sé stessi e i loro figli come attività che non devono, per forza, essere svolte sempre in un luogo fisico ma anche nel metaverso, in modo da connettersi con insegnanti e studenti di tutto il mondo. Tuttavia, questa scelta potrebbe portare ad un aumento della solitudine, e alla difficoltà di sviluppare relazioni significative nella vita reale.
  3. Relazioni virtuali e sfide future: gli adulti della Gen Alpha saranno abili nella creazione di relazioni virtuali, ma potrebbero affrontare sfide nella gestione delle relazioni fisiche. Questo rischio potrebbe richiedere un’attenzione particolare per la salute mentale e per la costruzione di relazioni concrete.
  4. Senso di collettività e senso civico: essendo cresciuti con una consapevolezza precoce dei problemi globali, gli adulti della Gen Alpha potrebbero essere più motivati delle generazioni precedenti nel trovare soluzioni collettive per sfide come il cambiamento climatico, l’immigrazione e l’ingiustizia sociale.
  5. L’influenza dei robot nella vita quotidiana: i robot, con i quali hanno famigliarizzato sin da piccoli, inclusi i chatbot, faranno parte della vita adulta della Gen. Alpha. Semplificheranno il lavoro e la vita quotidiana, svolgendo un ruolo importante anche in settori come la cura della salute e l’assistenza agli anziani.
  6. Tecnologia come strumento essenziale: la tecnologia sarà uno strumento indispensabile in tutte le sfere della vita adulta della Gen Alpha. Utilizzeranno la tecnologia in modo versatile e creativo, sfruttando le sue potenzialità per risolvere problemi e migliorare la qualità della vita.
  7. Confini globali e scambio culturale: grazie alla facilità di connessione gli adulti della Gen Alpha potrebbero non considerare più i confini geografici sentendosi cittadini del mondo. Gli e-games, le serie TV internazionali favoriranno lo scambio interculturale – eredità della Z Gen - e consentiranno loro di immergersi nella cultura di popoli lontani, contribuendo a una maggiore comprensione globale.
  8. Lavoro da casa come norma: è possibile che la generazione Alpha cresca considerando il lavoro da casa come normale e che sappia gestire il denaro in modo responsabile grazie all’addestramento precoce al risparmio. Potrebbero inoltre avere accesso a nuovi modi di pagamento, come i click o i chip sottocute, e potrebbero avere una maggiore consapevolezza dell’importanza della previdenza assicurativa e del risparmio a lungo termine a causa di nuovi modelli di lavoro.

Sarà interessante vedere come svilupperanno la visione del mondo in cui stanno crescendo e come contribuiranno al futuro della società.

Leggi questo numero
Registrazione Tribunale di Bergamo n° 04 del 09 Aprile 2018, sede legale via XXIV maggio 8, 24128 BG, P.IVA 03930140169. Impaginazione e stampa a cura di Sestante Editore Srl. Copyright: tutto il materiale sottoscritto dalla redazione e dai nostri collaboratori è disponibile sotto la licenza Creative Commons Attribuzione/Non commerciale/Condividi allo stesso modo 3.0/. Può essere riprodotto a patto di citare DIVERCITY magazine, di condividerlo con la stessa licenza e di non usarlo per fini commerciali.
magnifiercrosschevron-down