QUESTIONE DI STILE

La Camera della Moda Italiana in passerella per l’inclusione

Nel contesto della roadmap sulla D&I, nata nel 2017 dal tavolo di lavoro HR&Education rappresentato dai brand soci di Camera Moda, CNMI ha ideato una serie di progetti per promuovere valori di inclusione globale e creare consapevolezza all’inter- no delle aziende del lusso e della moda. Dal 2019 il tema Diversity&Inclusion è diventato un pillar strategico dell’associazione.

È ancora in corso la selezione dei finalisti del progetto Fashion Deserves the World in collaborazione con Mygrants, con il patrocinio di UNHCR e della Ethical Fashion Initiative delle Nazioni Unite, lanciato lo scorso 20 giugno 2021 durante la fashion week uomo, in occasione della giornata mondiale del rifugiato. Il progetto è stato immaginato per includere giovani migranti under 35 nel mondo del lavoro nel settore del tessile e dell’abbigliamento. Ai 15 finalisti sarà fornito un corso di formazione erogato da CNMI della durata di 2 mesi sulle principali competenze per lavorare nel settore moda, a cui seguirà l’inserimento in azienda.

Nell’ambito di questa roadmap CNMI ha presentato durante la fashion week di settembre il progetto Inclusive Backstage, un corso di formazione realizzato in collaborazione con Wella e ShowDivision, per fornire a 40 hairstylist conoscenze tecniche per il trattamento di vari tipi di capello con un focus particolare su quelli afro. Il trend in crescita di modelle black sulle passerelle della MFW e la manifestazione della mancanza di professionisti in grado di trattare la loro texture di capelli ha portato CNMI a invitare tutti i brand associati ad adottare hairstylist preparati per i backstage delle sfilate e delle campagne ADV.

Sempre durante la fashion week di settembre ha avuto luogo il progetto Black Lives Matter in Italy in collaborazione con Black Lives Matter in Italian Fashion Collective. In questa terza edizione 10 giovani brand BIPOC (“black, Indigenous and people of color, NdR) hanno avuto la possibilità di pre- sentare le proprie collezioni all’interno della MFW e di beneficiare di visibilità, comunicazione e networking a livello internazionale. CNMI ha accompagnato questi brand attraverso diversi step di supporto, a partire da una prima fase di mentorship sulla creazione della collezione fino alla presentazione nel calendario ufficiale della MFW.

In questa occasione è stata anche presentata l’iniziativa Fashion Bridges – i ponti della moda, in collaborazione con l’ambasciata d’Italia in Pretoria, la South Africa Fashion Week e Polimoda, con il supporto di ICE Agenzia e la partecipazione del centro di Firenze per la moda italiana e il Nelson Mandela Forum Firenze. Quattro ex studenti del Polimoda hanno lavorato in coppia con quattro giovani Designer della South African Fashion Week presentando al Fashion Hub di CNMI 4 capsule collection frutto del lavoro svolto durante il percorso di mentoring studiato per loro da Polimoda, con il supporto di CNMI.

Dopo il successo della prima edizione dell’evento Including Diversity del 2019, in cui CNMI ha lanciato il Manifesto della diversità e dell’inclusione, anche quest’anno CNMI ospiterà la seconda edizione dell’evento previsto per il 20 dicembre 2021 presso il Piccolo Teatro Grassi. Seguendo il format di due anni fa, anche l’evento di quest’anno sarà un ibrido tra uno spettacolo teatrale e una conferenza in cui speaker nazionali e internazionali porteranno sul palco testimonianze personali coinvolgendo il pubblico sulle diverse sfaccettature della diversità(etnia, religione, genere, disabilità, ecc). Came- ra Moda si è impegnata a dare concretezza al CNMI Inclusion and Diversity Manifesto presentato nel 2019 organizzando un calendario di webinar e attività formative per gli associa- ti con importanti partner come Fashion Minority Alliance e Blanc Media.

Inoltre, dal 2019 CNMI è partner istituzionale del progetto del gruppo Kering Supporting Women in the Luxury Supply Chain, iniziativa che coinvolge i brand italiani del gruppo e la loro filiera allo scopo di promuovere la gender equality e l’empowerment femminile.

Spread inclusion all around the globe

Author: administer