Cinema

HER – Regia di Spike Jonze. Commedia, USA, 2013.

Poiché questo numero di DiverCity propone una riflessione sulla “tecno inclusione”, ovvero su quanto e in che modo le tecnologie sappiano essere strumento di inclusione in ambito lavorativo, sociale, economico, istituzionale e umano durante periodi di difficoltà, ecco che questo film offre uno spunto impareggiabile per meditare sulle dinamiche che coinvolgono tecnologia, relazioni sociali, intelligenza artificiale e sentimenti.

Il banco di prova della tecnologia – la difficoltà sottesa a cui deve venire in aiuto – è in questo caso il ricorrente problema dell’essere umano di mantenere una relazione di coppia e nella eventuale solitudine.

Il film è ambientato a Los Angeles (ma molte delle riprese sono state effettuate a Shanghai) in un futuro apparentemente molto prossimo, nel quale i computer sono centrali nella vita di ognuno e la tecnologia è dilagante attraverso auricolari, comandi vocali e dispositivi video tascabili. Si tratta però di una tecnologia amica, rassicurante, che si insinua nel quotidiano con apparecchiature

Spread inclusion all around the globe

Author: administer

Lascia un commento