D&I E SOSTENIBILITÀ: OBIETTIVI COMUNI

Rubrica a cura di Claudio Guffanti – Il termine “sostenibilità” può essere complesso e assumere significati diversi. In ogni caso è un concetto strettamente legato a quello di diversità. In che modo? Ad esempio, i costi e i benefici associati agli impatti ambientali spesso non sono equamente distribuiti tra le diversità delle persone: chi vive e lavora negli ambienti più inquinati, generalmente appartiene a minoranze o comunità svantaggiate. Inoltre, entrambi i concetti hanno una duplice portata: gli impatti ambientali sono globali (ad es. l’inquinamento degli oceani) ma anche locali (ad es. i rifiuti nei nostri quartieri) e allo stesso modo la diversità si esprime sia attraverso catene di approvvigionamento globali sia attraverso il legame intrinseco tra e aziende e le persone e i luoghi in cui operano. Ma è ancora più importante porre l’attenzione sulle opportunità comuni che sostenibilità e D&I possono cogliere.

BRANDING

Sia D&I che sostenibilità rappresentano un veicolo rilevante per il posizionamento di un brand. Molte ricerche rilevano che oltre il 70% dei consumatori acquisterebbe un prodotto perché l’azienda sostiene una causa a cui tiene oppure, in caso contrario, lo rifiuterebbe. È inoltre noto il valore che queste funzioni esercitano a livello di employer branding, nella capacità di attrarre ma soprattutto di trattene re in azienda i migliori talenti. Infine, i risultati di sforzi efficaci in D&I e sostenibilità sono evidenti alle comunità in cui l’azienda opera: le due funzioni supportano le organizzazioni ad entrare e sostenere attività in nuovi mercati in diverse parti del mondo, aiutando il business in generale a comprendere le sfumature culturali, rispettare i regolamenti locali e creare fiducia nelle comunità locali.

INNOVAZIONE

Quando si tratta di innovazione, D&I e sostenibilità creano un ciclo virtuoso. Le aziende sono sempre più consapevoli che – grazie a questi sforzi raggiungeranno cambiamenti interni: dapprima attraverso una visione più ampia e una maggiore innovazione, che a loro volta porteranno allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi. La sostenibilità aiuta le aziende a comprendere meglio il contesto in cui lavorano e le collega alle questioni economiche, sociali e ambientali che richiedono attenzione, innescando così soluzioni innovative. La D&I dal canto suo favorisce punti di vista uni ci che possono innescare un pensiero rivoluzionario e innovazioni vincenti.

SUPPLY CHAIN

I professionisti di D&I aiutano i leader aziendali a identificare una vasta gamma di piccole imprese diverse che possono stimolare processi o prodotti innovativi, mentre la sostenibilità può aiutare a monitorare e valutare i fornitori, aggiungendo valore in particolare in termini di impatto ambientale, trasparenza e gestione dei rischi.

Quindi entrambe le funzioni aiutano ad ampliare e sviluppare catene di approvvigionamento non solo affidabili ed efficienti, ma anche innovative e responsabili.
Nonostante i loro punti in comune, le funzioni D&I e sostenibilità spesso operano ancora in modo disgiunto.
Seppur dialoghino con interlocutori comuni (dipendenti, clienti, consumatori, fornitori, investitori, istituzioni…), spesso comunicano in modo diverso.
Una fase necessaria dell’evoluzione richiede l’allineamento e la stretta collaborazione delle due funzioni basandosi sulle opportunità comuni.

Tra le azioni più efficaci ci sono il posizionamento delle funzioni D&I e sostenibilità sotto un leader comune, l’inclusione di entrambi i team nella pianificazione strategica, la promozione di una collaborazione reciproca su attività condivise (ad es. nel coinvolgimento della comunità) e l’allineamento nel reporting e nella comunicazione di responsabilità corporate dell’azienda.

Il percorso che porta alla massima integrazione ha molto a che fare con la cultura del lavoro, la governance e le priorità aziendali.

Le ambizioni comuni di D&I e sostenibilità saranno ancora più vicine quando lavoreranno in modo strettamente integrato.

ARTICOLO PUBBLICATO IN DIVERCITY VII, GIUGNO 2020

Spread inclusion all around the globe